Referendum: tutte le catastrofi del Sì e del No

vagamente-suscettibile-referendum

In questi giorni i dibattiti sul Referendum si sono fatti velenosi, trascinando i toni nell’osceno e portando discordia nella popolazione. Chiunque sbraita la propria verità e per corroborare le rispettive tesi si sono sciupate amicizie, ci sono stati divorzi, si sono annullati pranzoni di Natale programmati già da ferragosto, e hanno fatto piangere la nonna. A esasperare il tutto sono stati i terribili annunci sulle conseguenze, che gli esponenti politici tuonano da tutto il mondo per spaventare i cittadini italiani.
Ho voluto dunque, per questioni di trasparenza, elencare i reali e catastrofici effetti che seguiranno sia il SÌ che il NO.

Se vince il SÌ:

– Consegneremo alla politica uno strapotere e non sarà più eletta dal popolo
– Le banche avranno ancor più tutele e privilegi
– Mario Monti si innalzerà al cielo, unendosi alla santa trinità rettiliana e richiamando la massoneria spaziale dal suo pianeta natio, che lo lanciò sulla Terra per conquistarla
– Le noci spaccate usciranno tutte marce e coi ragnetti
– Ranma non tornerà uomo, ma prenderà un diploma da estetista e si sposerà tramite rito civile con l’idraulico prossimo alla pensione
– I cani non impareranno mai a pisciare sotto casa ma continueranno a macchiare il tappeto Ikea Stratujka
– Non sarà più concesso l’ausilio della cucchiarella per picchiare i figli ma solo gli zoccoletti, tassati però del 23%
– I barraccari del mercato non venderanno più i panni a 5 euro trattabili, ma diventeranno rivenditori autorizzati D&G con gli addominali lampadati e le sopracciglia a forma di dosso stradale, e saranno tutti passive
– Non si produrranno più mozzarelle di bufala campana, ma troverete solo il panetto Coop di pasta filante da 125g che usano i tirchi delle rosticcerie perché costa poco
– San Tommaso non ci crederà manco se una cosa la vede
– La carbonara sarà fatta con uova bio e pancetta di setan
– Il gender verrà insegnato a scuola al posto dell’ora di geografia, e tutti i maschietti vorranno il kit della Principessa Peluche per la befana
– La parola CAFFÈ sarà sostituita sul dizionario con KAFFÈÈÈ!1!
– Barbara d’Urso e Maria De Filippi compiranno la fuuuuuusio!-neee!, trasformandosi in Barbarippi Super Saiyan di quarto livello
– Le chat di gruppo familiari aperte dalle madri e rinominate “compleanno di nonna Nunziatina 13-12-2016 benvenuti!” non potranno più essere abbandonate
– Paolo Sorrentino girerà le nuove puntate di Un posto al sole, che dureranno 3 ore l’una e trasmetteranno metafore asettiche sulla vacuità e il degrado dell’essere umano al culmine della sua evoluzione storica e sulle sue interazioni sociali all’interno di un tessuto borghese e lavorativo arroccato sull’avidità
– I risvoltini saranno obbligatori ed entreranno nella costituzione italiana, con multe per chi non li rispetta fino a 250 euro/500 se in presenza di donne in gravidanza

Se vince il NO:

– Tutti a casa
– L’Italia sarà fuori dall’Euro
– Il guscio di Renzi si polverizzerà, facendo fuoriuscire un Dissennatore pronto a candidarsi abusivamente ad Azkaban, ma sarà freddato sul nascere da un Expecto Patronum a forma di Papa Francesco che fa il dito medio all’idea di pagare le tasse
– Fantaghirò non sposerà mai Romualdo
– Saranno reintrodotte le mezze stagioni a 2,50 euro l’ora ma solo dal lunedì al giovedì, e a Pasquetta e a Carnevale pioverà sempre
– Non troverete più il latte di riso al supermercato
– I frollini saranno interamente di olio di palma al forno, glutine e tracce di frutta secca
– Tutte le belle ragazze verranno acquistate per 19,99 euro e una cesta di sott’oli, e strappate alle loro famiglie per essere deportate in Spagna, dove saranno allevate a terra da Giovanni Rana, anche lui precedentemente trasferito
– L’autobus delle 15 subirà un ritardo di venti minuti abbondanti
– I maschi, purtroppo, diventeranno comunque tutti gay e verranno prodotte cinque nuove serie di Sex and the city per tutte quelle che non si sono sposate in tempo
– Le damigelle saranno sempre più belle della sposa, ma il bouquet prenderà fuoco durante il lancio
– Whatsapp diventerà blu e a pagamento dal primo dicembre, copia e incolla, diffondente prima che venga censurato!!!
– I vegani saranno tutti assunti da Mc Donald’s e gli si potrà fare “tiè!” a ogni ordinazione
– I terremoti saranno causati dalle perete dei bambini viziati di Benevento che bevono sempre Coca Cola
– Berlusconi subirà un lieve intervento dell’allungamento della vita
– La prima regola del Fight Club verrà abolita e si partirà dalla seconda: ognuno porta da casa qualcosa da mangiare, ma non vi presentate con le solite patatine di merda

Segui la pagina Facebook: pierpaolomandetta

Annunci

One thought on “Referendum: tutte le catastrofi del Sì e del No

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...