La sessualità “normale” non esiste

Vagamente riflessivo - Non esiste una sessualità normale

La sessualità non è solo un impulso. Non è la simulazione di un porno, con le gambe aperte, le posizioni a novanta, sdraiati verso l’alto o in piedi faccia a faccia. Non è qualcosa di frivolo, di poco importante, di archiviabile per avvenimenti più urgenti. Non è una fase della vita, che passerà. Non è logica, non ha regole, non tentare di banalizzarla. La sessualità non è un coito, non è un letto da scaldare per cinque minuti dopo il Tg, non è una faccenda semplice come vorremmo vederla. Non è carne.
Il sesso è anche il prolungamento dell’emotività, una nostra estensione. Tutto quello che il corpo richiede è soprattutto un’esigenza della mente, che attiva gli organi sessuali. Per questo a stimolare le erezioni o i tremori sono le immagini, certe parole sussurrate all’orecchio, il profumo di un vestito usato, il dito premuto su un punto preciso. Il sesso prende forma e si costruisce grazie al nostro passato, e nel tempo mischia i ricordi, le esperienze, i traumi e i desideri per realizzare gli adulti che siamo oggi.
È così che nascono i feticci o le perversioni, due vocaboli che a molti fanno paura. Fanno pensare a un percorso che devia da quello prestabilito, convenzionale, da ciò che è ammesso. Fanno pensare che ci eccitano cose che per la maggior parte delle persone risulterebbero sconvenienti. E invece c’è chi adora essere sculacciato, chi farlo all’aperto, chi vestito da dottore, chi essere legato e frustato, chi insultato. Chi fantastica sulla moglie di un amico. Chi vorrebbe essere tradito dal partner, chi essere osservato da sconosciuti al parco, chi conoscere il passato intimo della persona amata. Chi gode senza toccarsi ma parlandosi, chi vestendo i panni del sesso opposto, chi sporcandosi la pelle. Chi è attratto dal nudismo, chi dalla biancheria, chi dall’anonimato.
Per alcuni diventa un problema, l’incapacità di non trovare persone compatibili con i propri feticci. Ci sono donne a cui non piace la penetrazione e uomini a cui non piace penetrare. Sembrerebbe assurdo, due atti naturali e spontanei. Ma non è così, non è scontato. E allora l’incubo di essere giudicati e isolati ci travolge, fa sentire diversi e anomali. Ma non c’è niente di anomalo nell’apprezzare le mille sfumature che la sessualità ci permette, e di cui cogliamo solo pochi dettagli e poche manovre.
Il segreto del vivere con leggerezza e gioia il sesso è capire che è il risultato della nostra infanzia, delle delusioni, del rapporto conflittuale coi familiari, dei sogni sciupati, delle manie di controllo, delle ansie sul futuro. La sessualità è la nostra valvola di sfogo. È lo strumento incredibile che ci permette di liberarci della negatività. È un mezzo di comunicazione potente. È l’altra parte di noi, l’ombra che ci accompagna, e che spesso mostriamo solo a pochi, perché non è facile parlarne o condividere le proprie fantasie. Il proprio modo di fare sesso.
Sarebbe tutto più semplice se fosse davvero solo l’unione di due corpi. La verità è che il sesso, come l’amore, è l’unione di due menti, di due mondi sconfinati che si incontrano e devono fare amicizia, esplorarsi.
Non dovremmo mai vergognarcene, ma ampliare la mente e coccolare gli istinti che ci turbano, senza esorcizzarli. Educarci ad ascoltarli come si ascoltano i bisogni di carriera, di cambiare casa, di avere un figlio, di segnarsi a tennis o andare in vacanza. Perché noi e la nostra sessualità siamo un unico essere, e se la rinneghiamo, stiamo un po’ rinnegando noi stessi.

Segui la pagina Facebook: pierpaolomandetta

Annunci

4 thoughts on “La sessualità “normale” non esiste

  1. Quanta enfasi si fa sul sesso, quasi quanta se ne fa sull’amore di coppia. Il sesso può avere mille sfumature a seconda di chi è il partner. Può essere molto intimo e profondo o frugale e selvaggio. Ma non è mai un esercizio mentale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...